Concorsi Docenti

20.12.2018

in allegato, l’avviso del MIUR (pubblicato nella G.U. n. 100 del 18.12.2018) con il quale l’amministrazione - ai fini dell’espletamento del concorso straordinario per il reclutamento di personale docente di scuola dell’infanzia e primaria, posti comuni e sostegno - individua le regioni le cui procedure sono aggregate a regione diversa da quella indicata nella domanda di partecipazione prodotta dai candidati ed acquisita al sistema.

L’USR della regione in cui si svolgerà la prova orale sarà responsabile dell’intera procedura concorsuale e dell’approvazione di distinte graduatorie di merito..



Leggi.

09.11.2018

E' stato pubblicato sulla G.U. il bando di concorso straordinario per titoli ed esami per il reclutamento di personale docente della scuola dell'Infanzia e Primaria su posto comune e di sostegno. La domanda di partecipazione dovrà essere presentata esclusivamente tramite istanze on line nel periodo compreso fra le ore 9.00 del 12 novembre 2018 e le ore 23.59 del 12 dicembre 2018.

Ciascun candidato potrà presentare l’istanza di partecipazione in un’unica Regione per tutte le procedure concorsuali per le quali ha titolo a partecipare.

E’ dovuto il pagamento di 10 euro per diritti di segreteria per ciascuna procedura per cui si concorre (infanzia / primaria / sostegno infanzia / sostegno primaria).



Leggi.

27.10.2018

Il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione, nell’adunanza plenaria di martedì scorso, 9 ottobre, ha espresso il proprio parere sulla bozza di decreto ministeriale concernente la procedura del “concorso straordinario per titoli ed esami per il reclutamento di personale docente per la scuola dell’infanzia e primaria” di cui alla legge 96/2018 di conversione del cosiddetto “decreto dignità” che ha previsto, tra l’altro, la risoluzione della questione dei diplomati magistrali attraverso l'emanazione del bando di detto concorso straordinario per chi abbia svolto almeno due anni di servizio negli ultimi otto anni, presso le scuole statali.

Il CSPI, nel sottolineare l’urgenza della procedura concorsuale, "ha rilevato alcune discrepanze sostanziali opportunamente evidenziate nelle osservazioni all’articolato che si rimettono alla valutazione del MIUR".

In particolare, il Consiglio
- ha proposto alcune modifiche al testo del decreto al fine di avere un contenuto più chiaro e coerente rispetto alle previsioni legislative;
- ha evidenziato, sui requisiti di accesso, l’esigenza di definire in maniera più esaustiva la questione dei diplomi rilasciati dalle scuole ad indirizzo linguistico;
- ha proposto di togliere i limiti temporali previsti per la prova orale, chiedendo al contempo la correzione dei riferimenti ai programmi su cui verterà la prova medesima;
- ha posto all’attenzione del responsabili MIUR l’opportunità di prevede l’esonero dal servizio per i presidenti e i commissari, data l’urgenza della procedura.

Per quanto riguarda la tabella di valutazione dei titoli, il CSPI ha richiesto all'amministrazione:
- di prevedere un maggior punteggio da assegnare sia a chi è in possesso della laurea in Scienze della Formazione Primaria ovvero della specializzazione per l’insegnamento dell’Italiano L2, sia a chi ha superato un precedente concorso;
- di valutare il servizio svolto su posto di sostegno anche nella procedura concorsuale per posti di tipo comune.

Leggi.

16.04.2018

In allegato l'avviso e i prospetti delle aggregazioni territoriali, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale - IV Serie Speciale; Concorsi ed Esami, n. 30 del 13/04/2018.


Leggi.

15.03.2018

Il MIUR ha emanato la nota prot. n. 14192 del 15.3.2018 con la quale l'Amministrazione comunica agli interessati che dal 20 marzo al 9 aprile 2018 saranno aperte le funzioni (in Polis-Istanze on line) per la presentazione delle domande per la formazione delle commissioni giudicatrici del concorso per “docenti abilitati” di cui al DM 995/2017.

Le domande dovranno essere inviate esclusivamente per via telematica dal personale in possesso dei requisiti previsti dagli articoli 11 e 12 del suddetto decreto (dirigente scolastico, dirigente tecnico, docente e direttore delle istituzioni AFAM e docenti del comparto scuola, anche se collocati a riposo) che vorranno candidarsi rispettivamente come presidente, componente e membro aggregato.

Il personale, per candidarsi, dovrà essere comunque esente dalle condizioni ostative all'incarico.

L’istanza dovrà essere presentata, a pena di esclusione, unicamente per la regione di servizio o, per gli aspiranti collocati a riposo, per la regione di residenza.



Leggi.

17.02.2018

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 16 febbraio il bando di concorso per posti di docente nella scuola secondaria di I e II grado, cui possono partecipare coloro che hanno conseguito l'abilitazione all'insegnamento entro il 31 maggio 2017. In precedenza, sulla G.U. n. 33 del 9 febbraio 2018, era stato pubblicato il Regolamento sulle modalità di svolgimento della procedura concorsuale.

Le domande di partecipazione dovranno essere presentate a partire dal 20 febbraio e fino al terminde del 22 marzo, utilizzando a tal fine le funzioni disponibili nel sito dedicato in via di allestimento.

"Il bando di concorso - si legge in un comunicato del MIUR - rientra tra quelli previsti da uno degli otto decreti attuativi della Legge 107 del 2015 che vuole disegnare un nuovo modello di reclutamento per i docenti con percorsi definiti e tempi certi per il ruolo. Alla selezione potrà partecipare chi ha una abilitazione o è specializzato per l'insegnamento sul sostegno, inclusi anche le e i docenti già di ruolo. Le aspiranti e gli aspiranti insegnanti che sosterranno una prova orale (il punteggio massimo è di 40 punti) saranno inseriti in una graduatoria di merito, anche in virtù del punteggio derivante dai titoli posseduti e dal servizio pregresso (massimo 60 punti). Le docenti e i docenti vincitori del concorso per l'immissione in ruolo dovranno poi superare con una valutazione positiva un anno di formazione e di tirocinio. Nel corso di questo anno la loro attitudine all'insegnamento verrà valutata anche con visite in classe".



Leggi.

Resta informato con la nostra newsletter!